Come arredare casa con mobili antichi

0

Chi l’ha detto che per arredare la propria casa in modo creativo sia necessario spendere alte somme di denaro? A fare la differenza quando si parla di un arredamento unico e curato nel minimo particolare è l’estro creativo che ci contraddistingue: per questo infatti può capitare spesso di vedere vecchi mobili antichi in vere e proprie opere contemporanee, perfette per dare carattere alla vostra dimora. Con il fai da te è possibile riutilizzare un vecchio mobiletto, riportarlo a nuovo e trovargli la perfetta sistemazione in un angolo del soggiorno. Un pezzo diventa unico solo se siamo noi a lavorarlo con cura!

libreria binca

Spesso capita di trovare in soffitta o in qualche mercatino dell’antiquariato mobili che necessitano solo di una bella spolverata e verniciata per poter tornare nuovi e utili come al momento dell’acquisto. Una delle idee migliori è quella di sfruttare, per esempio, un vecchio mobile bar: usate una vernice marrone o bianca per ottenere un perfetto appoggio da posizionare nell’ingresso di casa, oppure all’interno di un ampia zona del living.

Possedete un mobile anni ’50, un classico buffet “della nonna”? Questo tipo di oggetto può diventare una parte fondamentale dell’arredamento di casa: usate tinte pastello decise, optando per uno smalto opaco all’acqua e rimuovete le vecchie maniglie con dei pomelli in metallo. Basta poco per ottenere un mobile contenitivo dall’aspetto moderno e assolutamente personalizzato.

cassetti mobile color azzurro

E cosa ne pensate di una vecchia cassettiera che avevate deciso buttare? Recuperatela, dipingete i suoi cassetti e utilizzateli come contenitori per libri e oggetti o giocattoli per bambini, perfetti per trovare posto sulle mensole. Massima soddisfazione potrà invece essere ottenuta mettendo mano su uno specchio vecchio, reduce dagli anni ’50: seguite il vostro gusto personale, riportate a nuovo la cornice, ricreandola se l’originale è troppo rovinata, e trasformatelo in un oggetto chic e originale.

restauro 3

Quando vi recate ai mercatini dell’usato vi capiterà spesso di posare l’occhio su comodini vintage che fino ad oggi sono passati inosservati: dopo averli verniciati, potreste assemblarli sfruttando tasselli forti in modo da creare una struttura utile per sostituire la funzione di una comunissima cassapanca a scomparti. Inoltre, i comodini possono essere perfetti per cambiare look alla cucina o per creare una piccola dispensa domestica.

Non è importante cosa vogliate creare, ma l’importante è non porsi mai limiti mentali e viaggiare con la fantasia: il restauro fai da te è un modo facile e veloce per tenervi occupati e soprattutto per ottenere nuovi mobili che permetteranno di rinnovare l’arredamento di casa. E’ sufficiente cambiare destinazione e lo scopo primario di un oggetto per creare un nuovo angolo, uno scorcio inesplorato per ogni diversa stanza.

Come arredare casa con mobili antichi
Vota questo articolo

Share.