Ghirlande natalizie fai da te

0

Dopo Halloween, la prossima festività importante è Natale e, per gli amanti del ‘fai da te’ è naturale pensare alle decorazioni natalizie per la casa. Una delle decorazioni più amate di sempre, non solo perché possono essere anche un’ottima idea regalo, sono le ghirlande natalizie da appendere alla porta di ingresso della vostra abitazione. In commercio se ne trovano di ogni tipo, ma le più interessanti ed originali sono sicuramente quelle fai da te, molto più colorate, ricche di elementi e più belle delle prime.

ghirlanda natalizia con palline di natale

Le ghirlande natalizie possono essere realizzate in materiali diversi; potrete utilizzare qualunque cosa vi passi per la testa, inclusi materiali di riciclo, come carta, mollette, tappi in sughero, vecchie palline di Natale. Per realizzare una ghirlanda natalizia vi occorrono:

  • anima rotonda in polistirolo (in alternativa una gruccia in alluminio)
  • oggetti con cui volete realizzare la ghirlanda (ritagli di stoffa, tappi di bottiglia, carta, palline, pigne, ecc)
  • colla a caldo
  • nastrino in raso per fare l’occhiello

L’anima in polistirolo potete trovarla in tutti i negozi di bricolage; se non avete il tempo di girare per negozi, potrete usare le grucce in alluminio che potrete modellare fino ad ottenere un cerchio. Se usate la gruccia in alluminio, potrete utilizzare il manico per appenderla alla porta, risparmiandovi così di dover fare l’occhiello con il nastrino in raso.

Una volta predisposta l’anima (sia essa in polistirolo che di alluminio), dovrete attaccarci intorno le palline di Natale, stelle, ritagli di carta, origami, tappi di bottiglia, fiori secchi, e tutto ciò che avete a disposizione. In casa molto spesso conserviamo nastrini, piccoli oggetti decorativi, fiorellini in tessuto e bottoni di ogni tipo con l’intento poi di riutilizzarli al momento opportuno. Peccato che poi non si trovi mai l’occasione per sfruttare quegli oggetti e riutilizzarli regalandogli nuova vita. Questa è l’occasione che stavate aspettando!

In rete potete trovare numerosissimi spunti per la vostra ghirlanda; l’importante è avere le idee chiare su cosa si vuole realizzare e in che modo. A volte sono le cose più semplici ad essere le più belle, per cui non vi ostinate a riempire la ghirlanda di decorazioni. Sarà bella anche un po’ più spoglia rispetto a come l’avevate immaginata.

Come fissare alla porta la ghirlanda

Una volta finita la ghirlanda natalizia, uno dei problemi più difficili (forse anche più problematici della realizzazione stessa della ghirlanda), è quello di come fissare la ghirlanda alla porta.

Per evitare di rovinare la porta d’ingresso, vi consigliamo di utilizzare i ganci invisibili che si appendono dietro le porte di bagni e camere da letto per appendere accappatoi e giubbotti. Con del filo di nylon assicurate la ghirlanda al gancio e la porta non subirà alcun tipo di danneggiamento. In alternativa procuratevi del filo di nylon e due punes. Assicurate la ghirlanda al filo di nylon. Portate il filo sulla parte superiore della porta e proprio qui, dove la porta quando si chiude incontra lo stipite interno, posizionate le punes che manterranno la ghirlanda. Non è una soluzione stabile al 100%, ma durerà per tutte le vacanze natalizie. Voi avete già pensato a quali materiali utilizzare per la vostra ghirlanda?

ghirlanda-natalizia-con-stelle-di-carta

ghirlanda-natalizia-con-tappi-di-sughero

Share.