Come montare il bastone per le tende?

0

tendeLe tende donano un tocco in più ad ogni casa: montare un bastone per le tende può diventare un’attività divertente che vi permetterà di prendervi cura della vostra casa andando a impiegare il vostro tempo libero per il bene della vostra dimora. Di per se la fase di montaggio sembra un qualcosa di molto facile, ma potrebbe rivelare alcune insidie e aspetti che non possono essere sottovalutati. Vediamo insieme come fare.

Ogni volta che ci mettiamo al lavoro in casa dobbiamo sempre cercare di organizzare ogni attività, facendo come prima cosa un elenco del materiale necessario che ci servirà, come in questo caso, nella fase di montaggio del bastone per le tende. Cerchiamo subito di mettere in chiaro quali siano gli oggetti che andremo ad usare.

Materiali utili

– Bastone per tende
– Supporto
– Viti
– Tasselli
– Cacciavite
– Trapano
– Metro
– Scala
-Martello e chiodi

Misure, altezze e lunghezze

Iniziate l’operazione calcolando la larghezza che il bastone deve coprire, tenendo presente anche l’ampiezza della o delle tende; se al momento dell’acquisto avete trovato il bastone della misura giusta, potrete montarlo immediatamente. In caso contrario dovrete eliminare la parte eccedente. Una volta terminata la fase preliminare calcolate la lunghezza del bastone in relazione alla larghezza della finestra: calcolate circa 50 cm aggiuntivi da ogni lato per fare in modo che la tenda venga montata per essere libera e abbracciare al meglio lo specchio dell’intera finestra.

tende2Un altro aspetto importante è dato dall’altezza del bastone, che dovrete mettere in relazione alla lunghezza stessa della tenda, per evitare che sfreghi per terra una volta montata. E’ molto più semplice regolare l’altezza del bastone piuttosto che ritrovarsi a dover accorciare la tenda stessa; per questo è sempre meglio cercare di applicare il bastone a pochi cm di distanza dal soffitto senza però dimenticare la lunghezza della tenda (qualora fosse troppo corta infatti il risultato finale sarebbe tutt’altro che soddisfacente).

A questo punto, aiutandovi con una matita per segnare i punti di riferimento sul muro, assicuratevi di aver tenuto dritto il bastone, facendo delle prove pratiche: potrete fare calcoli numerici tenendo conto della distanza dal soffitto, oppure sarebbe bene attrezzarvi con una livella a bolla, che vi darà la certezza del risultato senza l’ombra di un errore.

Usando il trapano, andate a inserire le staffe nei punti designati sul muro: tenete presente che se dovete inserire la tenda in un angolo della casa molto ristretto, dovrete lasciare nelle due estremità circa 2 cm liberi, così da poter inserire il bastone e controllare il lavoro fatto. Inoltre è opportuno anche calcolare un minimo di 5 cm dal soffitto al fine di permettervi lo spazio minimo per muovervi con libertà senza trovare intralci nel vostro percorso.

Una volta fatti i buchi, usate il cacciavite per inserire le viti che serviranno per fissare gli anelli, e tutti i pezzi che fanno parte del bastone: questo punto ovviamente riguarda solo i bastoni che non sono già strutturati con anelli, poiché sul mercato esistono anche quelli con doppio binario. Sono davvero molti i modelli di bastoni per il tendaggio domestico, ognuno di questi ha le proprie caratteristiche precise: alcuni per esempio sono di legno, altri in materiali più soliti come per esempio il ferro battuto. Nel caso di quest’ultimo è opportuno acquistare un bastone che sia già della lunghezza necessaria, poiché sarà molto più scomodo tagliarlo rispetto a quello di legno che permette la fase di rimozione attraverso l’uso di seghetti specifici per il legno.

Quanto avrete terminato la fase di montaggio potrete assemblare gli anelli con il bastone stesso e appendere la tenda che più preferite,

 

Share.