Giardino verticale: come fare?

0

orto2Volete potervi dedicare al giardinaggio ma non disponete dello spazio sufficiente per poterlo creare? L’idea più semplice da realizzare è un orto verticale, che vi permette di sfruttare tutto lo spazio a disposizione verso l’alto, non dovendo così rinunciare a coltivare fiori, verdure ed erbe aromatiche direttamente sul vostro balcone. Vogliamo scoprire insieme come fare per organizzare al meglio l’ampiezza tridimensionale del vostro terrazzo per riuscirete a coltivare il vostro piccolo orto domestico. Perché vivere in appartamento non deve diventare un fattore limitante rispetto alle nostre passioni: con questa guida scopriremo insieme come fare per creare un orto verticale.

Il concetto di orto verticale è realizzabile anche per tutti coloro che vivono in campagna e dispongono di grandi spazi, ma per una questione di comodità cercano di organizzare in modo più pratico il proprio spazio. Supponiamo di avere a disposizione una zona che sia almeno di due metri di larghezza per un’altezza di almeno 2-3 metri. Tutto quello che dovrete fare è realizzare una struttura che sia simile a una scalinata, è consigliabile optare per il legno e inserire negli appositi spazi il terriccio specifico per l’orto, concimato con prodotti organici e drenanti. La struttura potrà anche essere in muratura, oppure è consigliabile acquistare o riutilizzare un mobile che al posto dei cassetti abbi delle mensole a vaschetta, in grado di accogliere il terriccio.

Materiali utili

– Mobile in legno
– Mensole
– Terriccio
– Blocchi di granito

ortoLa realizzazione di questo progetto verticale, come avviene per ogni altro orto, è il simbolo dell’autoproduzione e della sostenibilità ambientale, oltre a poter diventare un’attività rilassante per occupare il vostro tempo libero. Sfruttare lo spazio in altezza e non il larghezza vi permetterà allo stesso modo di coltivare qualsiasi tipo di ortaggio, riscontrando non pochi vantaggi; l’importante è cominciare con una parte d’appoggio molto larga che possa essere usata come base di sostegno per il vostro orto.

Dopo aver preparato il letto di terreno, potrete acquistare una serie di blocchi di granito, che troverete all’interno di un negozio per l’edilizia: i blocchi vengono sistemati in modo perpendicolare al suolo così da creare tante piccole vasche che tenderanno poi verso la cima. Se avete a disposizione una metratura ridotta ricordate che con 4 classici blocchi di granito arriverete a raggiungere 2 metri di altezza. Sarà fondamentale fissarli al suolo con malta e cemento ed aspettare che si asciughino bene; una volta ancorati i blocchi al terreno dovrete riempire i vostri nuovi contenitori con il terriccio fino a circa 5 centimetri dalla superficie.

L’attrezzatura

Per gestire il vostro orto verticale da balcone dovrete disporre di pochi ma fondamentali attrezzi. Ecco il materiale che non potrà mai mancare:

– Annaffiatoio con innesti di diverso tipo;
– Paletta in ferro;
– Rastrello in ferro per livellare il terreno.

Quali ortaggi scegliere

E’ possibile coltivare davvero di tutto nel vostro orto verticale, in base alle vostre preferenze e al tipo di ortaggi che volete mangiare con maggiore regolarità: ma che ne sarà di tutte le specie rampicanti? Prendiamo per esempio i pomodori: è possibile scegliere di piantare varietà determinate, ovvero quelle che crescano in larghezza, mantenendo un’estensione abbastanza contenuta a livello di altezza. Discorso simile per zucchine che andrebbero fatte crescere in modo tale da permettere alla vegetazione di svilupparsi tranquillamente senza il minimo ostacolo. Potrete optare per una coltivazione alla base della vostra struttura, facendo crescere le piante adiacenti ad un muro o alla struttura stessa. Evitate però di scegliere molti esemplari di ortaggi rampicanti rispetto a quelli a cespuglio.

Inoltre evitate di eccedere nella scelta degli ortaggi perenni, che hanno bisogno di più cure e di rinvasi periodici, richiedendo molto più spazio per essere produttivi; per esempio evitate di coltivare carciofi e asparagi, ma potete tranquillamente piantare il rosmarino che nonostante cresca molto in altezza può essere tenuto basso e potato con estrema facilità.

Share.