Come preservare siepi e alberi durante l’inverno

0

Difficile da credere ma siepi e alberi hanno in comune molto più di quanto possiamo credere: entrambi infatti vengono solitamente posizionati ai lati estremi di una proprietà, per poter creare un limite, una protezione per l’abitazione e il giardino. Rappresentano quindi la soluzione perfetta per proteggersi dallo sguardo indiscreto di vicini, curiosi e passanti; questo però tende, soprattutto nel caso della siepe, ad esporre la pianta al rischio danneggiamento, in modo particolare in inverno, durante giornate di neve e gelo.

Immaginate infatti una forte gelata, che spingerà i mezzi antigelo a spargere sale per le strade: in questo caso il sale può diventare distruttivo, poiché penetra nei tronchi, nei germogli e nelle radici di siepi e alberi. L’acqua fa sciogliere il sale e insieme vengono assorbiti dalle radici, andando a causare una scarsa crescita della pianta stessa o addirittura la sua morte.

potatura siepe

COME RICONOSCERE IL PROBLEMA?

Vi siete accorti di avere piante rovinate, siepi che faticano a mantenersi sane e in forma durante il periodo invernale? Per riconoscere i sintomi tipici di questo problema dovrete controllare i rami delle piante: se sono marroni, soprattutto nella zona che è maggiormente in prossimità del suolo, saprete di avere un grosso problema legato proprio alla presenza del sale sparso per le strade limitrofe alla zona in cui vivete. Le stesse foglie tendono a diventare marroni nei bordi; questo perché a causa dei troppi nutrienti dati dal sale, che funge come una concimazione eccessiva, la pianta va a seccarsi.

Per proteggerle dovrete realizzare delle vere barriere protettive, date per esempio da un recinto in legno, oppure dovrete limitarvi ad innaffiare la pianta in abbondanza quando il terreno non è congelato.

siepe

QUALI SONO I RIMEDI?

Per ogni problema vi è sempre una soluzione: come abbiamo appena detto è consigliabile combattere questo problema legato al sale andando a puntare tutto su innaffiate abbondanti nel momento in cui il terreno non sarà gelato. La grande quantità di acqua andrà a ripulire le piante dal sale fino a rigenerarle. Ricordate però che per mantenere sempre al meglio la vostra siepe dovrete non dimenticarvi mai di procedere ogni anno con qualche intervento di potatura, soprattutto nel periodo che precede l’arrivo del freddo.

Dovrete effettuare la prima potatura tra la fine dell’inverno o l’inizio della primavera, mentre l’ultima deve avvenire a fine estate o all’inizio della stagione autunnale. Nel periodo tra l’inizio della bella stagione e l’arrivo di ottobre dovrete prestare attenzione allo sviluppo di rami esterni che dovranno essere eliminati per gestire la forma e la struttura della siepe stessa.

Share.